Stocker Sekt: vino straordinario dell’Alto Adige

La cantina di Sebastian Stocker a Terlano, tra Bolzano e Merano,  è un indirizzo prezioso…

cantina Stocker Terlano

cantina Stocker Terlano

La prima volta che siamo passati da Terlano per andare a Merano ( diversi anni fa, ormai) ci siamo fidati dell’indicazione di un amico, e abbiamo cercato la cantina artigianale Stocker. Trovarla non è stato facile, intanto non ci sono indicazioni, poi in realtà è una casa privata, con annesso giardino e locale cantina.

Ma alla fine abbiamo identificato il posto, anche grazie al simbolo di riconoscimento che anche oggi ci indica chiaramente dove fermarci: un

Sebastian Stocker, classe 1929, nella sua cantina

Sebastian Stocker, classe 1929, nella sua cantina

“maggiolino” d’epoca bianco parcheggiato in giardino. Sebastian lo usa ancora per  girare in paese, e lo capisco,  è un vero gioiellino.

Ma veniamo al vero gioiello Stocker: il loro vino. Quando li abbiamo conosciuti, al nostro primo incontro, ammetto che siamo usciti dalla cantina un po’ “storti”: assaggiare bollicine straordinarie, di una qualità eccelsa, chiacchierando con il figlio di Sebastian, che al contrario del padre parla volentieri in italiano, è un’esperienza favolosa.

Quando bevete un sekt Stocker, state partecipando ad un rito che è cultura. Gli Stocker coltivano vitigni autoctoni in maniera assolutamente tradizionale ( si dice a pergola trentina) lavorano le uve artigianalmente per creare poche straordinarie bottiglie di un vino che è un piacere per tutti i sensi.

Quest’anno al nostro passaggio dagli Stocker abbiamo incontrato un nuovo amico, Nico Pendin, sommelier vicentino, che ci ha spiegato che le uve del 2013 hanno goduto di un clima particolare durante l’estate che ne ha esaltato il particolare corpo e reso il perlage ancora più sottile e delicato.

Così chiacchierando e sorseggiando, ci siamo goduti una mattinata di vera vacanza, abbiamo imparato ancora e ancora sul vino, che è più che una bevanda, più che semplice alimento… crea legami, amicizie, contatti e piacere. Fa bene al cuore, alla mente, allo spirito.

Purtroppo la cantina Stocker non ha un sito e la pagina Facebook è in lavorazione, ma se volete conoscerne di più questo è un link interessante: http://www.igrandivini.com/sebastian-stocker/

 

il Brut Natur Stocker

il Brut Natur Stocker

scritto da Barbara

 

Lascia un Commento

Please use your real name instead of you company name or keyword spam.